Implantologia

Che cos’è l’implantologia?

L’ Implantologia è una branca della odontoiatria il cui obiettivo è la sostituzione degli elementi dentari persi con delle “radici artificiali” in titanio chiamate impianti dentari endossei sui quali vengono posizionate delle protesi dentarie preferibilmente fisse.

L’ implantologia dentale consiste nell’inserimento nell’osso mascellare o mandibolare (privo di uno o più denti naturali) di pilastri artificiali (solitamente in titanio) che, una volta integrati nell’osso stesso, faranno da supporto ad uno o più denti artificiali idonei a svolgere appieno la loro funzione masticatoria.

L’ implantologia dentale dei nostri giorni quindi ripristina i denti perduti in modo più o meno analogo a quello naturale, senza più ricorrere alle protesi rimovibili, (cosiddette protesi mobili come le dentiere) considerate fastidiose e alle protesi fissate ai denti vicini a quelli persi con parziale demolizione di questi ultimi ad uso di pilastri (i cosiddetti ponti), ormai considerate vecchie tecniche della odontoiatria.

Come si svolge un intervento di Implantologia?

Per sottoporsi ad un intervento  chirurgico di Implantologia dentale, non è necessario il ricovero all’ospedale.

Nella maggior parte dei casi,  l’intervento può essere eseguito in anestesia locale.

AI paziente viene effettuata una sedazione dal Medico Dentista per ridurre il livello d’ansia ed aumentare il suo stato di comfort. La sala operatoria viene adattata e preparata per poter compiere ed eseguire un intervento di Implantologia dal Medico Dentista specializzato.

Si utilizzano, inoltre, particolari macchinari che ci permettono di verificare il livello di comfort del paziente durante tutto l’intervento. 

In caso di ricovero ospedaliero è richiesta la degenza di una notte. In alcuni casi il paziente può essere dimesso il giorno stesso dell’intervento.

Il trattamento di Implantologia non è doloroso poiché il Medico Dentista opera in anestesia locale utilizzando anestetici appositamente sviluppati per la chirurgia orale.

Tali anestetici sono super efficaci e producono una lunga e profonda anestesia. II paziente perciò non avverte alcun dolore.

Terminata la fase chirurgica di Implantologia verranno prescritti farmaci analgesici e antinfiammatori dal Medico Dentista che saranno in grado di controllare adeguatamente l’eventuale insorgenza di dolore post-operatorio.

Ci possono essere casi di rigetto dell’impianto?

Come già sappiamo in Implantologia dentale, il Medico Dentista specializzato lavora esclusivamente con materiali biocompatibili come il titanio.

Il titanio è infatti un materiale assolutamente biocompatibile, in quanto del tutto inerte dal punto di vista biologico.

Esiste però la possibilità di fallimento di operazione di Implantologia, che può verificarsi immediatamente oppure a medio-lungo termine. 

Il fallimento immediato (mancata osteointegrazione dell’impianto) è un’evenienza estremamente rara.

Nel caso di riabilitazioni estese o di protesi fisse di più denti su impianti in fase di programmazione chirurgico-implantare, la progettazione prevede un numero tale di impianti che da la possibilità di avere un margine di sicurezza su cui contare in caso di insuccesso.

Mentre il fallimento a medio-lungotermine può essere invece causato da un non corretto mantenimento dell’impianto.

E’ fondamentale che il paziente si sottoponga a controlli periodici dal Medico Dentista e che curi scrupolosamente la propria igiene orale. 

Durante la fase di mantenimento dell’operazione di Implantologia che si articola in 3-4 richiami nell’arco dell’anno, il paziente, oltre alle normali procedure di igiene professionale, sarà sottoposto ad uno scrupolosamente controllo clinico degli impianti dal Medico Dentista e, una volta all’anno, ad un controllo radiografico.

Prenota ora la tua seduta

    Ho letto e accetto l'informativa sulla Privacy Policy